top of page

Non abbiate paura!

Cos’è la paura o come descriverla? Psicologi, pittori, teologi, scrittori…ognuno la descriverebbe dalla sua prospettiva.


Per me la paura è un senso di solitudine, di impotenza, di limite, di mancanza di prospettiva. È quel corridoio lungo e buio di casa che da bambino non riuscivo a percorrere in fretta.

È la poca fiducia in me stesso quando c’è una nuova sfida, un nuovo progetto, una nuova missione.


È la sensazione di essere solo, smarrito, nonostante incontri tanta gente.


É il tempo che passa e il corpo che si indebolisce, mentre la mente continua ancora a sognare, a immaginare, a progettare, a pianificare.


È il non sentirmi amato abbastanza, forse perché sono io il primo a non farlo.

Ma in tutto questo vuoto risuona oggi nel mio cuore una parola di speranza: “non aver paura…tu vali più di…”.


E non solo io, anche tu, noi, l’umanità. Non siamo soli, non siamo lasciati a noi stessi. Ogni vita vale, a prescindere da quello che gli altri ci riconoscono.


C’è chi uccide il corpo, ma non può far nulla sull’anima. C’è chi quantifica il valore di una vita. Chi decide chi merita di esser salvato dalle acque del mare e chi può affondare nel silenzio e nell’indifferenza, tra lo scaricabarile delle responsabilità.


Il male, a volte, sembra vincere e spegnere la nostra speranza. Ma nella parola di Dio troviamo sempre una speranza, perché per Lui siamo figli e figlie. E questo basta.


Buona domenica

P. Antonio

3 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page